POMODORO: SCOPERTA LA CAUSA DELLA PERDITA DI SAPORE

Il pomodoro è il frutto di una pianta americana di origine e mediterraneo di adozione. Oggi la Cina è il primo produttore al mondo di pomodoro. Il pomodoro moderno ha perso molte delle caratteristiche organolettiche originarie. Nel corso degli anni si sono coltivati e selezionati pomodori, con caratteristiche particolari: colore rosso, maggiore resistenza agli spostamenti.

pomodoro scoperta la causa della perdita di sapore

Questa selezione da parte degli agricoltori, purtroppo, ha avuto un effetto negativo involontario: i pomodori moderni sono più grandi, più belli esteticamente, più resistenti ai lunghi viaggi e ai parassiti, ma hanno perso il sapore e l'aroma intenso di un tempo.
Alcuni ricercatori dell'università di Filadelfia, dopo anni di lavori, hanno individuato, nel genoma del pomodoro, un gene che regola il contenuto di zuccheri e di sostanze volatili, che a loro volta sono responsabili del sapore e dell'aroma dei pomodori.
Nei pomodori moderni, il gene è mutato e la concentrazione di zuccheri e sostanze volatili è ridotta.
Questo è il motivo per cui i pomodori di oggi non sanno quasi di nulla.
A questo, si aggiungono altri motivi: i pomodori vengono raccolti prima della loro completa maturazione, i pomodori vengono conservati a temperatura di refrigerazione sia durante il trasporto, sia a casa dal consumatore. Spetterà quindi, ai ricercatori il lavoro di capire in che modo correggere la mutazione genetica e restituire al pomodoro il sapore autentico di un tempo.