ACQUA IN BOTTIGLIA O DEL RUBINETTO?

L'acqua è fonte di vita ed è un alimento di cui nessuno può fare a meno. L'acqua è un bene inestimabile ma non infinito. L'Italia è il Paese che consuma maggiormente acqua minerale in bottiglia di plastica.

acqua in bottiglia o del rubinetto? DIETA DONNA

VANTAGGI DELL'ACQUA DEL RUBINETTO DI CASA

Spesso in consumatori, credono che l'acqua in bottiglia sia più sicura e controllata rispetto a quella del rubinetto di casa. Questa errata convinzione, deriva dalla disinformazione e dalle campagne pubblicitarie fuorvianti.
L'acqua del rubinetto di casa, nel nostro Paese, ha uno standard di qualità molto elevato, spesso maggiore dell'acqua in bottiglia.  È potabile, è inodore, incolore, insapore, priva di sostanze nocive e di microorganismi, è sottoposta a controlli molto severi e costanti da parte del Gestore del servizio idrico, dall'ASL e dall'ARPA, non ha il problema di cessione di sostanze tossiche (ftalati, antimonio, formaldeide) da parte dei materiali plastici della bottiglia. L'acqua del rubinetto di casa, può anche essere migliorata, rendendola frizzante o filtrata per ridurre in calcare, il cloro e alcuni metalli.
Spesso, il consumo dell'acqua del rubinetto di casa, è limitato dall'odore di cloro, che può essere facilmente eliminato versando l'acqua in una brocca e raffreddandola. Il cloro, infatti, è volatile, per cui svanisce a contatto con l'aria. Inoltre, rispetto all'acqua in bottiglia di plastica, ha un costo più basso e un più basso impatto ambientale, dal momento che non viene trasportata e non è posta in contenitori da smaltire.

ACQUA DEL RUBINETTO: UNA SCELTA CHE AIUTA L'AMBIENTE

È bene ricordare che le bottiglie di plastica (PET) sono monouso e non vanno riutilizzare a scopo alimentare, ma vanno riciclate. Attualmente in Italia si ricicla molto poco e la plastica non riciclata va a finire nei nostri mari.
Per ridurre gli impatti ambientali che l'uso dell'acqua in bottiglia di plastica può provocare, è preferibile usare acqua in vetro riutilizzabile, consumare acque derivanti da fonti a breve distanza e soprattutto privilegiare l'acqua del rubinetto di casa.